You dont have javascript enabled! Please download Google Chrome!

MANERBIO – AUSCHWITZ 2011

mANaUS

senza binari, liberi di pensare da manerbio ad auschwitz, in bicicletta

1200 Km, due biciclette, un insegnante e un allievo:
 questi gli elementi di un percorso formativo nella storia, nello sport, nella memoria.
 Tutto nasce nel gennaio 2011 quando gli studenti del Liceo Scientifico B. Pascal di Manerbio (Bs) si riuniscono per la celebrazione della giornata della Memoria.
 Il ricordo dell’Olocausto sembra essere, sin dai primi momenti dello svolgimento dell’incontro, solo un elemento per un’approfondita riflessione storica, lontano dal vissuto dei ragazzi e probabilmente svincolato dal loro avvenire.
 La memoria, assolta dall’esperienza, assume pertanto un valore debole e difficile da tramandare.
 Da qui l’idea di ripercorrere in bicicletta il tragitto compiuto in treno dai deportati ebrei durante la IIa Guerra Mondiale e di produrre, con la collaborazione di una troupe televisiva, un film-documentario che sappia raccontare l’esperienza vissuta e comunicare ai giovani il valore di una memoria che non deve essere dimenticata.
 L’obiettivo del progetto è la realizzazione di uno strumento didattico capace di raccontare ai giovani la Shoah.
 L’unione di fatica, gioia e speranza vuole essere lo spirito che guida questa avventura.
 Sviluppo : Il viaggio avrà inizio presso il Liceo Scientifico B. Pascal di Manerbio, Brescia (ITA) e terminerà all’ingresso del campo di concentramento di Auschwitz (POL).
 I 1200 Km che separano il punto di partenza da quello di arrivo saranno percorsi interamente in bicicletta.
 La scelta del mezzo ha un valore simbolico: vuole rendere memoria della sofferenza di un viaggio impietoso, attraverso la fisicità di uno sforzo atletico.
 L’impresa sarà compiuta da un docente e uno studente, dualismo anch’esso carico di un forte valore rappresentativo che simboleggia non solo il passaggio del testimone da una generazione all’altra, ma anche il significato e l’importanza del legame tra insegnante e allievo.
Per rafforzare l’intento documentativo del progetto, l’itinerario percorso dai due atleti sarà interamente assistito da una troupe tecnica che effettuerà le riprese audio e video dell’evento.
Il prodotto risultante non vuole semplicemente essere la classica documentazione di un’impresa, ma una testimonianza concreta carica di realismo e consapevolezza.
Quando : Il progetto verrà realizzato dal 4 al 18 agosto 2011.
Soggetti partecipanti : Federico Nicoli - docente del Liceo Scientifico B. Pascal di Manerbio – ideatore del progetto e ciclista
Emanuele Penocchio : studente cl.V del Liceo Scientifico B. Pascal di Manerbio – ciclista

ManAus 2011

1200 km in BICICLETTA,
 
da Manerbio ad Auschwitz,
 
senza binari, liberi di pensare
 


 
segui il viaggio in diretta sul BLOG ufficiale tramite il localizzatore GPS
 


cicli TANFOGLIO sostenitore TECNICO


email_icon SCRIVICI

icona_telefono 030802261

ECCO COSA TI OFFRIAMO

e... comunque compresi nel prezzo:

RILEVAZIONE MISURE e POSIZIONAMENTO in SELLA...

Offerta Valida esclusivamente sulle BICICLETTE indicate da specifico cartellino, disponibili in pronta consegna in negozio, fino al termine dell'offerta, salvo esaurimento scorte o proroghe

error: Alert: Il contenuto è protetto