You dont have javascript enabled! Please download Google Chrome!

PREMIO ARMANASCO GELMI

BICYCLE TEAM TANFOGLIO - G.S. S. VIGILIO - TEAM BRIXIA - G.S. ODOLESE MTB CONCA d' ORO

CON IL PATROCINIO de:
 
PROVINCIA di BRESCIA
COMUNITA’ MONTANA VALLE TROMPIA
COMUNE di CONCESIO
COMUNE di GARDONE V.T.
COMITATO PROVINCIALE di BRESCIA F.C.I.
 
VENERDI 25 FEBBRAIO 2011 ORE 20.00
AUDITORIUM SCUOLE MEDIE SAN. VIGILIO
 
Consegnano
7° PREMIO AMERIO ARMANASCO
e
6° PREMIO ADRIANO GELMI
 
AL DIRIGENTE E ALL’ATLETA MERITEVOLI
NELL’ AMBITO CICLISTICO
 
TUTTI GLI SPORTIVI SONO INVITATI A PARTECIPARE
Uno sport come il ciclismo continua ad esistere perchè ci sono dirigenti, sostenitori e volontari che se ne occupano. Amerio Armanasco era uno di loro, ma ci ha prematuramente lasciato.
Poi, ci sono i giovani atleti, che magari non diventeranno futuri campioni, ma che danno tutto alla loro passione, anche la vita, come purtroppo è accaduto per Adriano Gelmi, travolto ed ucciso durante un allenamento.G. s.Vigilio è la società che Amerio ha presieduto e animato per lunghi anni.
Adriano ha gareggiato in mountain bike nel Bicycle Team Tanfoglio e nel G.s. Odolese mtb conca d’oro. Le tre società, in collaborazione con la famiglia Armanasco, il Team Brixia, con il Patrocinio: Provincia di Brescia - Comunità Montana di Valle Trompia- Comune di Concesio- Comune di Gardone V. T.- Comitato Provinciale di Brescia F.C.I., vogliono ricordare queste due persone che tanto vuoto hanno lasciato.
Lo spirito di questo riconoscimento, è quello di premiare il dirigente, il direttore sportivo, il volontario, l' organizzatore o il sostenitore che, nel rispetto dei valori etici, sportivi ed umani, aiuta il ciclismo ad esistere. Alla personalità che rispecchia queste caratteristiche verrà attribuito il Premio Amerio Armanasco.
 
Il Premio Adriano Gelmi sarà attribuito all' atleta che durante l' anno si sarà distinto non tanto per i risultati ottenuti, per i quali è già stato premiato, quanto per le doti di attaccamento allo sport, o per aver compiuto gesti di grande esempio etico e sportivo.
 
Le precedenti edizioni hanno visto premiati:
 
  • Valerio Lucchini (Premio Armanasco 2004)
  • Alessandro Sellari (Premio Armanasco 2005)
  • Fanelli (Premio Gelmi 2005)
  • Del Pietro (Premio Armanasco 2006)
  • Ziliani (Premio Gelmi 2006)
  • Domenico Profeta (Premio Armanasco 2007)
  • Leonardo Arici (Premio Gelmi 2007)
  • Carlo Bresciani (Premio Armanasco 2008)
  • Anna Zugno (Premio Gelmi 2008)
  • Pietro Codenotti (partigiano) (Premio Armanasco 2009)
  • Carlo Manfredi Zaglio (Premio Gelmi 2009)
------------------
Si alleganobrevi biografie di Amerio Armanasco e Adriano Gelmi
 
Amerio Armanascosi è avvicinato al mondo del ciclismo da ragazzino, negli anni ’50, quando lavorava come “piccolo” nella barberia il cui titolare aveva partecipato alla fondazione del G.S. San Vigilio. Da allora in poi si è dedicato con passione sia all’organizzazione in ambito ciclistico sia al lavoro come barbiere, riuscendo a fondere le due attività al punto che si potrebbe definire il suo negozio una “barberia sportiva”, tuttora punto di incontro per gli sportivi locali. Come organizzatore ha guidato il vivace e affiatato G.S. San Vigilio, gruppo che ogni anno pone in calendario parecchie gare tra cui quella riservata alle categorie Elite/Under23, ed ha gestito per diversi anni il Gruppo Amatori San Vigilio la cui attività ha portato in sella moltissime persone della nostra zona. Amerio è anche stato direttore sportivo per i ragazzi del G. S. S. Vigilio e ha contribuito a tutte quelle iniziative, come biciclettate ed escursioni, che coniugavano lo sport e la voglia di stare in compagnia e che sapevano coinvolgere soprattutto i giovani. Oltre a dedicarsi al ciclismo Amerio ha trovato anche il tempo per occuparsi di altri sport, ricoprendo per più di 20 anni il ruolo di Presidente della Polisportiva Concesio e allenando la squadra di calcio giovanile dell’oratorio. Amerio era una persona di alta caratura morale, con doti di umanità, generosità e disponibilità eccezionali. Amerio era un uomo e un dirigente da imitare.
 
ADRIANO GELMI, nato a Gardone V. T. il 12/03/1978, si diploma all’ I.T.I.S. di Gardone e viene subito richiesto da una ditta specializzata in produzione macchine utensili proprio sotto casa. Qui viene molto apprezzata la sua serietà e il suo impegno dai titolari dell’ azienda. Infatti Adriano era un ragazzo educato, dolce, gentile, disponibile, giudizioso nel lavoro e nella vita. Era molto attaccato alla sua famiglia e ai valori puri della vita. Adriano scriveva poesie molto profonde e riflessioni di vita intense, amava le alte vette della sua Valle Camonica, il profumo di montagna, la purezza delle distese verdi e dei paesaggi alpini. All’ età di 19 anni inizia a gareggiare amatorialmente come cicloturista su strada partecipando al calendario CSI provinciale vestendo la maglia del Team Marin Cicli Tanfoglio per 4 anni, squadra nella quale Adriano ha detto di aver maturato la passione e la sua formazione ciclistica. Alla bici da corsa ha sempre alternato la mountain bike, infatti nel 1999 è approdato alle competizioni F.C.I. fuoristrada, che diverranno il suo impegno primario e passione di vita. Fino alla fine del 2001 ha corso fra le fila del Team Marin Cicli Tanfoglio, nel 2002 e 2003 gareggia nel G.S. Odolese – MTB Conca D’ Oro. Approda poi all’ inizio del 2004 al Team Zaina. Purtroppo però non fa in tempo ad iniziare la stagione agonistica perché durante un allenamento in data 4 febbraio 2004 viene travolto tragicamente sulla statale della ValTrompia.

email_icon SCRIVICI

icona_telefono 030802261

ECCO COSA TI OFFRIAMO

e... comunque compresi nel prezzo:

RILEVAZIONE MISURE e POSIZIONAMENTO in SELLA...

Offerta Valida esclusivamente sulle BICICLETTE indicate da specifico cartellino, disponibili in pronta consegna in negozio, fino al termine dell'offerta, salvo esaurimento scorte o proroghe

error: Alert: Il contenuto è protetto